Dal 4 maggio, mostra personale dello scultore Andrea Salvatori a cura di Guido Cabib che per la sezione dedicata al contemporano propone l’opera di un ceramista che diviene scultore, ossia solo nominalmente passa da artista dedito alle arti applicate ad artista maggiore, dedito pur sempre alle arti applicate e presenta una mostra le cui sculture di squisita e raffinatissima tecnica, dialogheranno nelle vetrine del ballatoio della Sala Agata, con la storia della ceramica e della porcellana, tra Cina, Giappone, Real Fabbrica Ferdinandea, Capodimonte, Sevres, Vienna, Parigi, Doccia, Giovine, Tagliolini, Meissen, Sassonia.

Da giovedì 4 maggio fino al 10 settembre 2017.
Museo Civico Gaetano Filangieri, Via Duomo 288, Napoli.

Orari: dal martedì al sabato 10 – 16; domenica 10 – 14.

http://www.salvatoriandrea.it/