DAVIDE ERON SALVADEI

/, E/DAVIDE ERON SALVADEI

DAVIDE ERON SALVADEI

(Rimini 1973)

Eron è uno dei principali artisti writers in Italia, che ha successivamente evoluto il suo linguaggio in senso figurativo, in modo da risultare oggi tra i più dotati e virtuosi interpreti della scena dell’arte urbana.

Ha frequentato la Scuola d’Arte di Urbino, e le sue prime esperienze di graffitismo risalgono al 1988 a Rimini, tra i primi in Italia, quando aveva quindici anni.

Dopo diversi anni di attività illegale e decine di vagoni dipinti con uno stile riconoscibile, ha definito uno stile molto personale che coniuga esperienze di accademia e di strada: uno stile fortemente illusionistico ma allo stesso tempo evocativo dove predomina un effetto visivo incorporeo e fumoso, derivante dalla facoltà di controllare la forza e la consistenza del getto. Ne deriva uno sfumato delicatissimo, con un effetto sfocato.

Uno dei primi e più noti interventi dell’artista è l’opera Forever and ever… nei secoli dei secoli, eseguita per il soffitto della chiesa di San Martino in Riparotta a Rimini (2010), caso raro di introduzione della tecnica artistica a spray in un contesto sacro.

Sono innumerevoli gli interventi in contesti urbani che ERON riunisce sotto il titolo comune di Soul of the wall (Santarcangelo di Romagna, Rimini, Arezzo, San Marino, Stavanger, Cevo in Val Camonica, ecc) e che sono contraddistinti da una ricerca intorno al fenomeno percettivo della pareidolia, una tendenza istintiva che associa immagini dall’apparenza nota a forme disordinate e casuali. L’artista parte da macchie di umidità presenti sui muri per interventi pittorici evanescenti in cui il decadimento della superficie dei luoghi si lega a suggestive evocazioni figurative che appaiono improvvisamente; ricordi di un passato, frammenti di memoria che si legano indissolubilmente ai luoghi che li ha visti protagonisti.

Tra i suoi ultimi interventi si segnala W.A.L.L. (Walls Are Love’s Limits), una delle più grandi opere murali al mondo, realizzata nel nuovo quartiere City Life a Milano (2018): il dipinto ha trasformato una grande parete di recinzione in calcestruzzo in un “muro contro i muri”.

Numerosi i riconoscimenti italiani e internazionali: miglior street artist italiano da parte di Aelle Magazine, il Premio Arte Mondadori e il Terna Prize. Sue opere sono state esposte in importanti manifestazioni internazionali e presso importanti musei e gallerie: Museo MAR di Ravenna (2013), Biennale di Venezia, (2015), Chelsea Art Museum di New York, Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano, Museo d’Arte Moderna del Cairo, Palazzo delle Esposizioni e MACRO di Roma (2014), Italian Cultural Institute di New York (2014), Saatchi Gallery di Londra (2018) e Galleria Patricia Armocida, Milano.

MSM

 

Bibliografia essenziale

 

News

2020-03-05T14:56:52+00:00marzo 4th, 2020|Artisti, E|