Artisti

/Artisti

VITTORIO D’AUGUSTA

2020-03-25T12:35:48+00:00marzo 19th, 2020|Artisti, D|

Fiume, 1937

Vittorio D’Augusta è nato a Fiume nel 1937 e risiede a Rimini dal 1948. Esordisce in campo artistico negli anni Sessanta, unendo all'interesse per la pittura l'impegno culturale e politico tipico di quell'epoca. Nel decennio successivo approda ai movimenti europei della concettualità analitica. L'attività di questo periodo è documentata in Empirica, al Museo Castelvecchio di Verona (1975) e in Astratta: Secessioni astratte in Italia dal dopoguerra al 1990, a Palazzo Forti di Verona a cura di Giorgio Cortenova e Filiberto Menna (1990). Giovanni Maria Accame nel 1978 presenta una personale di D'Augusta a Firenze, presso la Galleria Piramide, con una riflessione al concetto di soglia di definibilità della pittura.

VERTER TURRONI

2020-03-25T12:36:01+00:00marzo 12th, 2020|Artisti, T|

Cesena, 1965

vive a Monteleone di Roncofreddo (FC). Dal 1992 ha fondato l’ImperfettoLab, un laboratorio di Design artistico realizzato con metodi artigianali attraverso l’utilizzo di resine. All’attività di designer Verter affianca quella di artista, realizzando sculture e pannelli-pitture in vetroresina.

IRENE UGOLINI ZOLI

2020-03-12T10:07:56+00:00marzo 12th, 2020|Artisti, U|

Forlì, 1910 - 1992

Irene Ugolini nasce a Forlì nel 1910 da una famiglia di umili origini che si trasferisce, quando Irene è ancora bambina, in Svizzera per seguire il padre, pastore di greggi. All’età di quattordici anni Irene rientra a Forlì, dove presto si sposa con un modellatore di fonderia, il coetaneo Giulio Zoli. Irene lavorerà però con il padre, ambulante di libri usati per i mercati della Romagna, dove comincia a disegnare volti e angoli di città, nei lunghi momenti di attesa.

ENZO MORELLI

2020-03-05T14:56:09+00:00marzo 5th, 2020|Artisti, M|

Bagnacavallo, 1896 - Bogliaco del Garda, 1976

Vincenzo Morelli nasce a Bagnacavallo ma già adolescente, nel 1909, si trasferisce a Milano col padre, in seguito alla morte della madre. Qui frequenta contemporaneamente le scuole serali d’arte e la scuola del libro presso l’Umanitaria. Viene presto assunto dalla ditta Ricordi, in qualità di cartellonista, sotto la guida di Luciano Achille Mauzan. Trascorre sull’altopiano di Asiago gli anni del fronte e dal 1917 comincia a collaborare come illustratore con le riviste “Signor sì”. “La lettura”, “Il Secolo XX”, “L’Illustrazione italiana”. A fianco di questa produzione da illustratore, comincia già a praticare la pittura, in particolare nel genere del paesaggio, che contraddistinguerà gran parte della sua produzione.

ISIDORO BARILARI

2020-03-26T11:18:46+00:00marzo 5th, 2020|Artisti, B|

Rimini 1897- 1964

Isidoro Barilari è stato allievo del pittore livornese Silvio Bicchi Senior all’Accademia di Belle arti di Firenze. Dopo aver lavorato in diverse città italiane con il Bicchi, all'inizio degli anni venti si installò stabilmente a Milano, dove ben presto si mise in luce come pittore di paesaggi e come scenografo. Ottenne grandi successi con alcune scenografie al teatro alla Scala, e sempre nel capoluogo lombardo espose in diverse personali partecipò alle maggiori mostre d'arte italiane. Dal 1936 al 1945 fu in Etiopia, sempre con il Bicchi, impegnato in imprese di decorazione. Nel dopoguerra ritornò a Milano fino al 1961, quando si trasferì definitivamente a Rimini.

GIANLUIGI TOCCAFONDO

2020-03-05T14:56:37+00:00marzo 5th, 2020|Artisti, T|

San Marino 1965

Gianluigi Toccafondo ha frequentato l'Istituto d'Arte di Urbino dove si è diplomato nel 1985. Nel 1987 si è trasferito a Milano dove ha iniziato una collaborazione con la Mixfilm. Dal 2001 vive a Bologna. Nel 1989 realizza il suo primo cortometraggio, La coda, premiato al Festival di Lucca dell'anno seguente. Già è presente la sua particolarissima tecnica di animazione, dove le sequenze illustrate sono fortemente caratterizzate dalla presenza del medium pittorico che rielabora immagini preesistenti, fotogrammi tratti da precedenti sequenze, girate dall’artista.

ETTORE LOTTI

2020-03-05T14:57:09+00:00marzo 4th, 2020|Artisti, L|

Cesena 1896 – Lavinio 1981

Ettore Lotti, pittore e scultore, frequenta l’Accademia di Firenze sotto il magistero di Domenico Trentacoste, dove si diploma nel 1919. Nello stesso anno partecipa alla Mostra d’arte cesenate con alcuni bozzetti di piccola taglia, che ricevono apprezzamenti da parte della critica e del pubblico. Lavora a numerosi monumenti commemorativi a Cesena e in Romagna durante il periodo tra le due Guerre, in particolare: il Monumento a Renato Serra, in Piazza Bufalini a Cesena (1925), il Monumento a William D’Altri, in Viale Carducci a Cesena (1936).

ROBERTO DE CUPIS

2020-03-05T14:57:19+00:00marzo 4th, 2020|Artisti, D|

Roma, 1900 - Forlì, 1975

Roberto De Cupis nasce a Roma nel 1900, ma la famiglia segue presto il padre nei suoi trasferimenti per lavoro prima a Parma, nel 1909, poi definitivamente a Forlì nel 1923. De Cupis è chiamato al fronte nel 1918, e frequenta poi il Reale Istituto d’Arte di Parma, dove si diploma nel 1922 in Architettura e Scultura. Nel 1920 partecipa al concorso per il Monumento Ossario “IL FANTE” sul Monte San Michele, con l’architetto Gian Giuseppe Mancini; il progetto si classifica tra i primi cinque selezionati. Perfeziona nel frattempo la sua formazione frequentando lo studio di importanti artisti: oltre il Mancini, Adolfo Wildt, Adolfo De Carolis, Daniele de Strobel.

MAURO ANDREA

2019-05-23T16:51:23+00:00marzo 13th, 2017|A, Artisti|

Faenza, 1954 - 2010

Dal 2000 al 2010, Mauro Andrea realizza opere pittoriche con la tecnologia del computer, opere in marmo, in bronzo e su carta fatta a mano. Nel 2001 colloca una sua scultura in piazza Mirri a Imola. Escono numerose pubblicazioni sul suo lavoro e si infittiscono gli inviti a personali o collettive. Nel 2008 fonda Contatto Arte.